Kakomes e Gjipe Beach sono meraviglie da scoprire dal mare.

Partiamo da Saranda di buon mattino dirigendoci verso Kakomes che si trova poco distante da Saranda ma è raggiungibile solo dal mare. Si tratta di una insenatura strettissima e difficile da vedere anche dal mare, nascosta da due sporgenti di roccia che sembrano voler abbracciare il mare e custodire gelosamente una sua porzione. La costa forma una conca profonda in cui il mare è profondo, di colori incredibili e riflette il verde della vegetazione che dalle rocce circostanti arriva fino a quasi toccare l’acqua salata.

[vc_raw_html]JTNDaWZyYW1lJTIwd2lkdGglM0QlMjIxMjgwJTIyJTIwaGVpZ2h0JTNEJTIyNzIwJTIyJTIwc3JjJTNEJTIyaHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cueW91dHViZS5jb20lMkZlbWJlZCUyRlllYVZIWmV1Zll3JTIyJTIwZnJhbWVib3JkZXIlM0QlMjIwJTIyJTIwYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuJTNFJTNDJTJGaWZyYW1lJTNF[/vc_raw_html]

Ripartire da un posto così bello non è facile e l’unico motivo per cui lo facciamo è la certezza di dirigerci in posti altrettanto belli. Seguiamo la costa passando davanti a Lukova, Borsh, Qeparo per fare un altra sosta in Porto Palermo, un altra meravigliosa baia albanese dominata dal Castello di Ali Pasha ma che merita di essere vista nel suo momento migliore: l’alba. Per questo scegliamo di restare qui per la notte.

166Maggio 2o16

215Maggio 2o16

Subito dopo aver lasciato Porto Palermo dirigiamo verso Himara e facciamo sosta nella bellissima baia di Llamane Beach, un altra meraviglia della costa del sud dell’Albania che oltre alla bellezza del paesaggio offre anche attrazioni turistiche di livello: Stabilimenti balneari che oltre a chaise lounge e ombrelloni ci mettono a disposizione ristoranti, servizi, e spettacolo. Musica e concerti a tutte le ore oltre che gli immancabili “schiuma party” che in Albania negli ultimi anni sono la tendenza più affermata.

Dopo quest’ultima sosta non ci resta che dirigere su Gijpe Beach per ammirare dal mare le meraviglie del Canyon. Qui è possibile prenotare escursioni di Climbing (tutti i livelli) Kajak (per esplorare da vicino le piccole grotte e le spiaggette raggiungibili solo dal mare o addirittura provare il brivido dell’esplorazione del canyon partendo dalla sua origine in quota (raggiungendola con fuori strada 4×4) per poi arrivare alla spiaggia originata dai sedimenti depositati la fiume che ha scavato il canyon per millenni.

Finita la visita a Gjipe Beach invertiamo la rotta per tornare a Saranda.

 

One response

Lascia un commento

Categorie
LATEST TWEET
MY PINBOARD