La Rivoluzione di Tirana dal Comunismo alla WExperience
La Rivoluzione di Tirana
Corriere della Sera del 13 Gennaio 2017

La Rivoluzione di Tirana

Il 2017 è appena iniziato e stiamo ancora provando a riprenderci dalle fatiche del Capodanno a Tirana quando, con mia grande soddisfazione, un altro grande media italiano dedica spazio alla Rivoluzione di Tirana. Succede sempre più spesso ultimamente lo avete notato? Si moltiplicano gli articoli che raccontano un’Albania in forte ascesa nel settore turistico e che elencano i numerosi progressi che questo paese compie ogni giorno -nonostante la crisi- e di come l’Albania, e Tirana in particolare, siano sempre più vicine ad eliminare il “gap”con la vicina Europa.

Brain and Heart ha la sua sede in Albania, proprio a Tirana, e mi meraviglia sempre leggere questo genere di articoli di cui, sia bene inteso, sono felicissimo. La mia meraviglia è in due elementi principali: il primo è nel tono che viene usato nel dare la notizia; come se ci fosse un non so che di sensazionale nelle doti turistiche e di accoglienza di questo paese al punto che si arrivi a parlare di “rivoluzione di Tirana”  mentre il secondo è l’interesse verso Tirana che conferma la bontà della mia intuizione quando, da ex “operatore della notte”,  ho pensato di proporre il “Week End a Tirana” come possibile esperienza per gli amanti della night life e del divertimento serale e notturno.

La Rivoluzione di Tirana
La Rivoluzione di Tirana

L’articolo di Leonard Berberi sul Corriere della Sera del 13 Gennaio 2017 – che cita proprio l’incredibile concentrazione di locali nel Bllok di Tirana- è solo uno degli ultimi ma è quello che ha meglio raccontato la realtà che mi ha spinto a creare ed a proporre un prodotto come il Week End a Tirana e a creare l’App WExperience.  Sin dalla mia prima volta nel Bllok pensai subito che la vera grande attrazione di Tirana è nei suoi locali, nella loro quantità, nella loro bellezza e nella gente che li frequenta.

NightLife Experience a Tirana

[vc_raw_html]JTNDaWZyYW1lJTIwd2lkdGglM0QlMjIxMjgwJTIyJTIwaGVpZ2h0JTNEJTIyNzIwJTIyJTIwc3JjJTNEJTIyaHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cueW91dHViZS5jb20lMkZlbWJlZCUyRkRNRHFoLWwyQlY4JTIyJTIwZnJhbWVib3JkZXIlM0QlMjIwJTIyJTIwYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuJTNFJTNDJTJGaWZyYW1lJTNF[/vc_raw_html]

WExperience

Per questo motivo ho realizzato l’App WExperience! Il mio progetto prevede di offrire ai visitatori la possibilità di muoversi autonomamente da un locale all’altro con a disposizione “voucher” da spendere (come consumazioni nei locali o come ticket di ingresso dove previsto) già precaricati nella App ed infine di poter chiamare un’auto che è in grado di raggiungerli grazie alla geo-localizzazione.
L’idea nasce dalla constatazione di una realtà unica che vede il Bllok di Tirana come una specie di Luna Park in cui le giostre sono sostituite dai locali, dai Cocktail’s Bar, dai Live Club e dalle Discoteche.

Ma il mio progetto prevede che Tirana sia solo la prima delle città in cui sarà possibile vivere la “NightLife Experience” di Brain and Heart che, spero molto presto, proporrà un programma simile in altre città in cui la vita notturna ed il divertimento possono rappresentare una attrazione per i turisti. Insomma, quando la WExeperience arriverà a Parigi, a Londra o a Milano qui a Tirana sarà già stata vissuta centinaia di volte!

Capite adesso la mia meraviglia riguardo al tono usato negli articoli che raccontano al mondo ” la rivoluzione di Tirana”?

No responses yet

Lascia un commento

Categorie
LATEST TWEET
MY PINBOARD